BAKHITA: UNA PICCOLA GRANDE SANTA

Il . Inserito in News Primaria

Grande entusiasmo il giorno 12 febbraio 2016: gli studenti dell’Istituto hanno assistito alla inaugurazione della statua che ricorda la nostra Santa Giuseppina Bakhita.

La sua vita di sofferenza è la storia di una piccola sudanese rubata alla famiglia e fatta schiava a sette anni. Morì a Schio l'8 febbraio 1947, come suora canossiana.

La sua figura è simbolo del perdono e della misericordia di Dio.

Quando le chiesero cosa avrebbe voluto dire ai responsabili della sua sofferenza rispose:

"Se incontrassi quei negrieri che mi hanno rapita, e anche quelli che mi hanno torturata, mi inginocchierei a baciare loro le mani perché se non fosse accaduto ciò, non sarei ora cristiana e religiosa"




Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece eventualmente utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza di "social plugin".

Proseguendo nella navigazione del sito autorizzate l'uso dei cookie.