No alla violenza di genere

La terza C del Liceo delle Scienze umane ha approfondito il tema della violenza di genere, soffermandosi sugli aspetti latenti e meno conosciuti, che vanno oltre la violenza fisica: fenomeni legati…

Open Day 13/11

Sabato 13 /11 insegnanti e studenti del Liceo e della SFP hanno accolto le numerose famiglie che sono venute a visitare la nostra scuola. Il primo Open Day è andato…

I ragazzi di terza media incontrano gli ex alunni delle Canossiane

Nel percorso di orientamento organizzato dalla Scuola Secondaria di Primo Grado, all'interno del progetto CRESCO, i ragazzi di terza media hanno incontrato alcuni ex alunni delle Canossiane che frequentano diverse…

Celebrazioni per l'inizio dell'anno scolastico

Nei giorni scorsi, i diversi ordini di scuola hanno celebrato separatamente, per motivi logistici e sanitari, l'inizio dell'anno scolastico. I Licei si sono divisi tra la chiesa dell'Istituto e quella…

SFP... Se Forse Partissimo?

Gli Erasmus Days alla Scuola di Formazione Professionale ENAC Veneto di Treviso C’è chi dice che “il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina” (Sant’Agostino…

La salute globale

In questo nuovo anno scolastico sono riprese le attività del Liceo Scientifico inserite nell'ambito della metodologia Academy con il lancio di un nuovo grande tema per le classi Quarte: la…

Malta: sole, mare, ERASMUS!

Dopo aver vinto il bando del progetto “ENACPLUS: Moving to Learn”, sabato 4 luglio 2021 un gruppo di 10 studenti appartenenti alle classi terze e quarte della SFP ENAC Veneto dell’Istituto Canossiano “Madonna del Grappa” sono partiti per Malta per vivere un’esperienza di tirocinio all’estero, inserita nel contesto del programma ERASMUS+ dedicato alle scuole di formazione.

Le giornate dei ragazzi, accompagnati nell’isola dai docenti Giacomo Pavan, Mauro Antonello e Valeria Lorenzon, scorrono rapidamente tra ore di tirocinio in azienda, momenti di riposo e svago e uscite (soprattutto nei weekend): la stagione estiva e le dimensioni non eccessive dell’isola consentono infatti, dopo un’intera giornata passata in ufficio, di concedersi del tempo per rilassarsi fronte mare o per passeggiare lungo le strade ricche di storia de La Valletta.

I ragazzi, condividendo la medesima residenza, si stanno confrontando anche con l’essere indipendenti e con la gestione delle incombenze domestiche, un valore aggiunto per un’esperienza che farà loro acquisire competenze non solo professionali ma anche trasversali.

I ragazzi di terza (Alessia, Alessandro, Mirko, Eric, Tommaso e Pietro) concluderanno l’esperienza sabato 24 luglio, mentre i ragazzi di quarta (Angelica, Lorenzo, Lisa, Mattia) resteranno a Malta fino alla fine di agosto, gestendosi in assoluta autonomia.

A tutti loro va il nostro in bocca al lupo affinché queste giornate possano contribuire alla loro crescita professionale e umana, regalando loro ricordi pieni di vita anche perché “un viaggio non inizia nel momento in cui partiamo né finisce nel momento in cui raggiungiamo la meta. In realtà comincia molto prima e non finisce mai, dato che il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati. È il virus del viaggio, malattia sostanzialmente incurabile” (Ryszard Kapuscinski).