Studenti delle Canossiane alla UCL Academy di Londra

Studenti delle Canossiane alla UCL Academy di Londra Sono tornati da Londra gli alunni delle classi 2A e 2B del Liceo Scientifico Sportivo e Scienze Applicate “Madonna del Grappa” della sperimentazione Academy…

Siamo tutti un po' "Up & Down"

SIAMO TUTTI UN PO' "UP & DOWN" Il 14 febbraio, in mattinata, i bambini delle classi quarte e quinte della scuola primaria hanno vissuto un momento importante per la loro…

Giorno della Memoria: Anna Frank per un percorso nella storia

In occasione del Giorno della Memoria, lo scorso 27 gennaio, le classi prime medie dell’istituto hanno partecipato alla rappresentazione “Anna Frank per un percorso nella storia” della compagnia Teatro d’attore…

Iniziative della S.F.P

Uscita alla tipoteca Ci sono luoghi di meraviglia che hanno il potere di evocare ingegno, creatività e passione. Uno di questi è senz’altro la Tipoteca Italiana di Cornuda, immancabile appuntamento…

Visita a San Patrignano

Gli studenti del Liceo delle Scienze umane hanno fatto visita alla Comunità di San Patrignano, finalizzata all'accoglienza e al recupero di persone con problemi di tossicodipendenza. L'esperienza è stata forte…

La catena del branco 2: l'SFP contro il bullismo

LA CATENA DEL BRANCO 2: L’SFP CONTRO IL BULLISMO Continua il nostro impegno contro il bullismo, fenomeno diffuso tra i giovani e che vede spesso i genitori in difficoltà nell’affrontare…

SIAMO TUTTI UN PO' "UP & DOWN"

Il 14 febbraio, in mattinata, i bambini delle classi quarte e quinte della scuola primaria hanno vissuto un momento importante per la loro crescita personale ed umana. Presso il nostro teatro sono giunti, in mezzo a noi, Paolo Ruffini ed Andrea, uno degli attori dello spettacolo teatrale "UP&DOWN".

Tutto nasce dal progetto inclusione, un progetto che ha come obiettivo principale quello di creare una scuola come comunità inclusiva.

Da tempo i nostri bambini riflettono sull'importanza di riconoscere la diversità come ricchezza. Accompagnati dalle insegnanti di ciascuna classe, hanno saputo leggere, con occhi semplici ma anche con pensiero critico, la realtà di oggi definendola come il "tempo dell'Uguale", cioè il tempo in cui non c'è spazio per l'Altro.

L'onnicomprensiva rete digitale e la totale comunicazione digitale non facilitano l'incontro con gli altri ma servono piuttosto a trovare l'Uguale, chi ha la nostra stessa opinione, le nostre stesse idee, il nostro stesso modo di vestire, di giocare, lasciando da parte i "diversi" e gli altri. Questo rende sempre più angusto il nostro orizzonte di esperienza fino a giungere alla espulsione dell'Altro.

I bambini hanno vissuto momenti di condivisione e di scambio, visione di film con relative discussioni, attività a classi aperte, in cui hanno scoperto tutta la bellezza delle relazioni, quelle vere, quelle faccia a faccia, veicolate dalla corporeità. Hanno sperimentato lo stupore di riconoscersi portatori di una unicità che, solo grazie agli altri, può trasformarsi in autenticità.

Nell'incontro con Paolo Ruffini ed Andrea hanno rivolto domande di grande profondità: hanno chiesto cosa sia per loro la felicità, se esiste la normalità, il perché del titolo dello spettacolo UP&DOWN...

I nostri ospiti si sono messi in gioco con tanta semplicità ma hanno lasciato dei messaggi molto forti a tutti noi. In particolare vogliamo condividere con tutti il messaggio di Paolo Ruffini:

"Sappiate che la vita è bella anche quando la vita non è bella. Non abbiate mai paura di stare un po' male, pensate che quando siete nati eravate felicissimi ma stavate piangendo. Non abbiate paura di piangere e non abbiate paura di ridere e non vergognatevi mai di essere felici".

ruff 1

ruff 3

ruff 4

ruff 5

ruff 6

ruff 7

Meraviglioso Mistero: Dio si è fatto bambino!

Arriva solo una volta all'anno. E' la più speciale di tutte le feste, è il momento in cui capisci veramente cos'è l'amore. E' il Natale! E' il giorno più bello, è il momento in cui si vive in armonia, la gente porge doni a coloro che non possono godere di una vita agiata, ti saluta con un'aria più gioiosa, come se un vento di sollievo gli avesse risolto tutti i problemi. E' lo Spirito del Natale che avvolge tutti con la sua dolcezza e ti fa capire che non devi preoccuparti di nulla perché c'è il nostro salvatore Gesù Cristo a proteggerci per sempre.

Ma non tutti riescono a lasciarsi invadere dalla gioia del Natale! Noi bambini delle classi quarte abbiamo messo in scena "A Christmas Carol" di Charles Dickens. E' la storia di un uomo avido che con l'eccessivo amore per il denaro non si accorge che la sua vita sta per terminare, danneggiando il giorno del Natale a se stesso, alla sua famiglia, ai sui collaboratori. L'anima del suo socio e la visita di tre spiriti lo aiuteranno a convertirsi e a diventare un uomo migliore.

Non solo noi ma anche tutti i bambini delle altre classi hanno presentato degli spettacoli meravigliosi che hanno aiutato a riflettere sul Mistero del Dio Bambino.

Le classi prime e seconde si sono impegnate con la recita "Caro Gesù ti scrivo" affrontando il tema del dono e l'importanza di donare la propria presenza alle persone vicine, ma anche ai fratelli lontani che vivono in altri paesi. Solo grazie al nostro impegno potremmo generare il cambiamento necessario a rendere il mondo un posto migliore.

Le classi terze con lo spettacolo "Finalmente è Natale" ci ha fatto riflettere che il Natale non è solo la festa dei regali da ricevere, dei panettoni, e delle luci colorate ma è soprattutto la festa della solidarietà, dell'accoglienza, aprendo il cuore agli altri e imparando a volersi bene.

Le classi quinte hanno presentato la storia di Gesù mettendola a confronto con quella di Iqbal nello spettacolo "La notte più profonda". Iqbal è un bambino a cui non vengono garantiti i diritti fondamentali ma ha avuto il coraggio di lottare per la libertà diventando modello per altri bambini.

Con la speranza che lo spirito del Natale avvolga tutti con la sua dolcezza, noi bambini della scuola primaria vi auguriamo un SANTO NATALE!

Lisa Fagotto 4A

natale 1

natale 2

natale 3

natale 4

Mercoledì 20 novembre, abbiamo celebrato con i bambini della scuola primaria la Giornata Mondiale dei diritti dell'Infanzia.
In un giorno storico, il 20 novembre 1959, l'ONU adottò la Dichiarazione dei diritti del bambino: 10 principi a salvaguardia dei bambini, secondo i quali è responsabilità di tutti proteggere ogni bambino - prima e dopo la nascita.
Questi 10 principi sono il filo conduttore del nostro progetto educativo e già dallo scorso anno, stiamo riflettendo, punto per punto, su questa tematica così importante.
A conclusione di questo percorso, mercoledì ci siamo ritrovati tutti, bambini e insegnanti, presso il teatro della scuola, non solo per ricordare la Dichiarazione ma per condividere le nostre riflessioni sulla scoperta di essere destinatari di diritti che non tutti i bambini del mondo si vedono garantire.
Attraverso filmati, preghiere, attività, poesie, i nostri bambini hanno avuto la possibilità di vivere un momento di vera condivisione.
Al termine di questo incontro, essi hanno simbolicamente voluto abbracciare i bambini di tutto il mondo, formando una lunga catena di manine colorate, su cui, ciascun alunno aveva scritto il diritto che riteneva più importante per la sua vita.
Concludiamo con le parole di papa Bergoglio: "Come vorrei che questa pagina diventasse la storia normale di tutti i bambini".

diritti 6

diritti 1

diritti 2

diritti 4

diritti 3

La castagnata!

Domenica 27 ottobre si è svolta, presso il nostro Istituto, la giornata della Castagnata.
Come consuetudine, nel pomeriggio, i genitori, gli insegnanti, i bambini della scuola primaria insieme con le Madri si sono dati appuntamento nel giardino e nei locali della scuola per festeggiare l'arrivo dell'autunno.
Immancabile la gara delle torte homemade, il buffet, l'animazione per i bambini, lo zucchero filato per i più piccini e il mercatino a sostegno delle opere missionarie delle Madri Canossiane.
E' stata una giornata meravigliosa, segnata dai colori e dall'allegria dei bambini, dall'impegno dei genitori che promuovono e sostengono quest'iniziativa ma soprattutto ciò che rende bello questo evento è la voglia di ritrovarsi insieme per rendere sempre più salde e significative le relazioni tra scuola e famiglia.

castagnata 1

castagnata 2

castagnata 3

castagnata 4

castagnata 6

castagnata 7

Nella mattinata di sabato 19 ottobre 2019 presso la Piazza dei Signori a Treviso, l’Istituto Canossiano "Madonna del Grappa" ha partecipato all’evento “Gioco imparo” organizzato dall’Assessorato dell’Istruzione del Comune di Treviso, in collaborazione con l’UNICEF Comitato Provinciale di Treviso e Telefono Azzurro, in occasione della celebrazione dei 30 anni dei “Diritti dei bambini”. All’evento hanno partecipato otto squadre divise per Istituto e contrassegnate da un colore diverso. I bambini di ogni squadra sono stati impegnati in un “giro dell’oca” a tema “Diritti dei bambini”, a turno ciascuno aveva un compito: lanciare i dadi, fare la pedina, leggere il diritto o il tranello trovato nella casella, segnare i punti nel pallottoliere per la giuria e, in caso di necessità, scontare la penalità. L’Istituto Canossiano è stato rappresentato da otto bambini delle tre sezioni di quinta primaria, accompagnati dalle maestre Francesca e Giada. I nostri bambini hanno dimostrato grande partecipazione ed entusiasmo, sostenuti anche da un bel tifo, sono riusciti a superare una penalità prevista dal gioco di saltare addirittura due turni e a posizionarsi comunque ad un meritatissimo secondo posto.

diritti 1

diritti 2

diritti 3

diritti 4